Il gatto può diventare vegetariano?

SALUTE – Passare ad una dieta vegetariana per il gatto comporta delle difficoltà e delle attenzioni maggiori, rispetto a quanto invece accade per il cane. Quindi non cimentatevi ad agire in tal senso se non avete prima consultato il veterinario, il quale vi consiglierà come introdurre gradualmente il mutamento se è necessario e quali sono eventualmente gli equilibri corretti di proteine, vitamine e sali minerali da considerare.
I gatti in natura sono essenzialmente carnivori e difficilmente farebbero a meno della carne di loro volontà : infatti è possibile che un gatto nutrito con una dieta vegetariana cerchi di procurarsi autonomamente (se può cacciare) le sue naturali fonti di carne (roditori, piccoli volatili…)
Bisogna inoltre sapere che i gatti, per stare bene, necessitano di alcune sostanze nutrienti che sono presenti in natura nella carne e che non si possono trovare in quantità sufficienti nelle piante.
Tali sostanze sono la Taurina, l’Acido Arachidonico (gruppo Omega6), la Vitamina A e la Vitamina B12. La Taurina è un aminoacido fondamentale per il gatto, poiché non è in grado, a differenza del cane, di sintetizzarlo e una sua carenza causa patologie retiniche gravi e disturbi dell’attività riproduttiva.
I felini non dispongono degli enzimi necessari a sintetizzare l’acido arachidonico da quello linoleico e pertanto necessitano di un fonte dietetica di tale acido grasso, la cui deficienza causa dei gravi effetti sulla loro salute, non immediati ma sul lungo periodo.
I gatti non possono trasformare il beta-carotene, che si trova nelle piante, in vitamina A (come fanno gli umani e i cani); hanno perciò bisogno di una fonte di vitamina A pre-formata. Inoltre non possono sintetizzare autonomamente la vitamina B12, la niacina o vitamina PP e la tiamina o vitamina B1 e quindi necessitano di una fonte dietetica integrativa. Sebbene i gatti possano cibarsi di alcuni tipi di piante, una dieta vegetariana ricca di fibre e di acidi grassi poli-insaturi potrebbe avere un effetto negativo sulla sua salute. Infatti alimenti molto ricchi in fibra rischiano di riempire il sistema digestivo del gatto, senza fornire la giusta concetrazione di nutrimento, aumentando inoltre la peristalsi intestinale e la produzione di gas che sfocerebbe in un aumento del numero e della quantità di defecazioni.

***

Have you been thinking that maybe your kitty should become a vegetarian? Please don’t.
Cats are true carnivores and have dietary needs that – in nature at least – can only be satisfied by ingesting animal tissue. Unlike humans and dogs, felines cannot convert beta-carotene to vitamin A. They also need sufficient taurine, which is not found in plant material. Though taurine dietary supplements for pets are available in commerce, most experts do not feel that meatless or near meatless diets supplemented with these are healthy for cats.
It may also be worth remembering that felines, as “obligatory” carnivores, are likely to seek their meat elsewhere by hunting rodents and birds if they do not find it readily available in their “home” diet: especially since, beyond beyond vitamin A and taurine, they also require other nutrients which may be found only in meat. These include: arachidonic acid, vitamin B12, niacin and thiamin.
Meat is the only major source of arachidonic acid, and cats lack the ability to synthesize niacin from protein. Nor can they use the B12 in cereals, while egg and dairy products are actually poor sources for this vitamin.
Though humans, as omnivores, may react well to a strict vegetarian regime, for a natural carnivore going completely without meat carries with it all the risks of an artificially imposed, imbalanced and deficient diet. Urinary tract difficulties are the most common health problems encountered by feline vegetarians.
There may be good reasons to put your cat onto veggies for a limited period of time, for instance as part of an elimination diet to see what meat products your pet is allergic to.
For most owners though, the decision to put their cats on a vegetarian diet is really more of an ethical choice than a health-based one. If though it’s a matter of ethics, maybe you should ask yourself whether it is right to force your pet to follow a diet that goes against feline nature and may put his or her health at risk.
If, in spite of all the counter-indications, you decide you must insist on a vegetarian diet for your cat, please consult a veterinarian regularly and take the animal in for an extra checkup annually.

FacebookFacebook

Comments are closed.

Animal Glamour is produced by the micropublishing division of Hansen Worldwide srl, Milan, Italy.
Published in the USA. All rights reserved. © 2006-2021
Other trademarks and copyrighted materials may belong to their respective owners.