In piscina con l’ornitorinco

ATTUALITA’ – Persino allo Zoo è facile dimenticare l’ornitorinco oltre che vederlo con grande difficoltà. Per riportare l’attenzione sul simpatico animale la riserva “Healesville Sanctuary” di Victoria in Australia ha lanciato una nuova attrazione ai suoi visitatori: “Sguazza in piscina con l’ornitorinco”. I visitatori ora possono camminare in piscina imbragati in una tuta con l’acqua fino alla vita e giocare con un vivace ornitorinco. L’ornitorinco è un piccolo mammifero semi-acquatico endemico della parte orientale dell’Australia. È una delle cinque specie ancora esistenti che compongono l’ordine dei monotremi, gli unici mammiferi che depongono uova invece di dare alla luce dei piccoli. E’ un carnivoro, ha piedi palmati e un largo muso, duro come la gomma, che ricordano più un’anatra che qualsiasi altro mammifero conosciuto.
L’ornitorinco è un ottimo nuotatore e passa molto tempo in acqua. Tiene gli occhi completamente chiusi quando nuota, affidandosi interamente agli altri sensi. Quando nuota si spinge pagaiando con le zampe anteriori. La coda e le zampe posteriori lo aiutano a cambiare direzione ma non nella propulsione. La taglia varia molto: da meno di un chilo a più di due chili; la lunghezza da 30 a 40 centimetri, e quella della coda da 10 a 15 cm. I maschi sono circa un terzo più grandi delle femmine. I cuccioli hanno molari a tre cuspidi (molari tribosfenici), che sono una delle caratteristiche distintive dei mammiferi, mentre gli adulti sono privi di denti.
Una delle caratteristiche peculiari della specie è la presenza, solo nel maschio, di uno sperone cavo su ognuna delle zampe posteriori che l’animale usa per iniettare un veleno prodotto dalle ghiandole crurali, e che usa per difesa dai predatori o nei combattimenti per il territorio. Il veleno non è letale per gli uomini ma può esserlo per i cani e i piccoli animali domestici. Nell’uomo il sintomo più importante è un dolore immediato e intenso. Siccome per il veleno non esiste ancora un antidoto, speriamo che l’ornitorinco che nuota nella riserva in mezzo ai visitatori sia femmina! Guarda il video.

***

That swimming with the dolphins business pretty much falls into the “been there, done that” category by now. Maybe you need to take a dip with a duckbilled platypus instead! If so, head for the “Healesville Sanctuary” outside of Victoria, Australia. They’re promoting a “paddle with a platypus” as an unusual nature treat. There’s a YouTube clip here.
This appeals to us especially because we understand that one of the characteristics of these very odd semi-aquatic animals is that they always swim with their eyes closed. Another somewhat more alarming characteristic of the species (see here) is that the males have a hollow spur on their hind legs capable of injecting a venom that causes severe pain in humans and can be fatal to smaller animals like dogs.
We expect this mean that those on hand to splash around with Sanctuary guests are probably females – but you might want to check first…

FacebookFacebook

Comments are closed.

Animal Glamour is produced by the micropublishing division of Hansen Worldwide srl, Milan, Italy.
Published in the USA. All rights reserved. © 2006-2021
Other trademarks and copyrighted materials may belong to their respective owners.