Ezio, la new entry a quattro zampe dell’Hotel Vilòn di Roma

LIFE STYLE/VIAGGI – Siamo a Roma nel Rione Campo Marzio in via dell’Arancio 69, all’indirizzo del VILÒN, un hotel di charme, 5 stelle lusso membro della Small Luxury Hotel of the World e nella TOP LIST 2020 dei più belli alberghi del mondo per CONDENAST TRAVEL (solo in due a Roma).

A questo indirizzo esclusivo, tra i più desiderati probabilmente per essere in un’ala dell’imponente Palazzo Borghese, considerato per la sua architettura una delle “quattro meraviglie di Roma”, l’estro creativo di uno scenografo, un fotografo e un interior designer hanno trasformato la dimora seicentesca esistente dando vita all’Hotel VILÒN, un piccolo gioiello dal fascino suggestivo e sofisticato, senza tempo eppure così contemporaneo, dall’aria aristocratica appena sussurrata, che sa essere riservato e contemporaneamente mondano.
Ezio sulla porta del Vilòn
Come un rifugio un pò segreto, fuori da occhi indiscreti, per entrare all’Hotel VILÒN si suona il campanello e si comincia a respirare lo spirito del luogo fatto di grazia e bellezza, eleganza e calore, mixati sapientemente con intimità e perfezione, che stupisce non solo i viaggiatori ma anche gli stessi romani che scelgono il suo ristorante “ADELAIDE” come intimo salotto gourmet dove la cucina è gioia e passione, dove anche l’amatriciana un po’ speciale firmata Gabriele Muro, l’Executive Chef, è un inno a una nuova “Dolce vita”.

In più, da poche settimane quando suoni al campanello del VILÒN ti corre incontro festoso un nuovo Vilòner, Ezio, un cucciolo bassotto a pelo duro di appena tre mesi che con il suo fare estroverso, giocherellone e assai friendly si fa già notare come padrone di casa. Il nuovo ‘resident dog’ di via dell’Arancio 69 è l’amico a quattrozampe di Giorgia Tozzi, il Direttore dell’Hotel.
EZIO, il resident dog del Vilòn JPG


“Il suo nome è Napoleone Bonaparte Lux del Palatino, – racconta Giorgiama noi lo chiamiamo Ezio e anche simpaticamente Eziolòn, per diritto di appartenenza al nostro magico universo Vilòn. E’ sempre stato un mio desiderio avere un Dushshund, i bassotti sono cani molto socievoli, intelligentissimi e di compagnia. Ma sono anche testardi e molto indipendenti, hanno un bellissimo carattere e sanno il fatto loro, certamente non hanno alcun complesso di inferiorità, anzi, si sentono dei cani grandi e questo fa di loro dei cani dignitosi, interessanti, simpatici e fedeli: dei perfetti amici da compagnia insomma. Molto a che vedere in qualche modo anche con la natura del nostro albergo: “Piccolo ma prezioso” una vera gemma!

L’Hotel Vilòn ha sempre avuto fin dall’apertura il suo carattere pet-friendly, accogliendo con piacere gli ospiti a 4 zampe . “Abbiamo da sempre un programma speciale di benvenuto per loro, – spiega Giorgia Tozzi, – sia per quelli “stranieri” che vengono per accompagnare i loro padroni a soggiornare da noi, sia per quelli romani, che decidono di passare del tempo da Adelaide, il nostro Ristorante & Salotto che si è da poco guadagnato le due forchette per la guida del Gambero Rosso”.

Gli ospiti che giungono in Hotel accompagnati dai loro cani trovano in camera al loro arrivo un servizio cortesia dedicato: una cuccia morbida (a seconda della taglia nelle misure Medium e Small) due belle ciotole ed un “Lovely-Dogly-Gift”, che cambia a seconda della razza (crocchettine, biscottini, ossetti, palline o giochi).
Nelle aree comuni, al Bar o nel patio verde dell’Hotel, viene sempre portata insieme ai drinks per i padroni una ciotola d’acqua per i cani e in più la Dog Treat Jar che riserva loro sorprese appetitose.
rT9E9ahT
L’amore per i pet, per la natura e tutti gli animali, si respira anche nell’arte decorativa delle affascinanti 18 camere e suite dell’Hotel Vilòn con emozionanti foto d’autore che ritraggono una leggiadra fanciulla e il suo cane, o le splendide illustrazioni di paesaggi e fiori notturni dell’artista botanico inglese Robert John Thornton, così come l’amore per l’arte e l’architettura si conferma nelle giganti fotografie a parete di Massimo Listri che adornano il salotto, gli spazi comuni e alcune suite. E’ spettata al fotografo fiorentino anche la scelta degli innumerevoli quadri sparsi per l’hotel o raccolti nel piccolo spazio della Quadreria, quasi a creare una galleria d’arte.
R8FBIrPA
Giorgia Tozzi ama moltissimo i bassotti, e porta Ezio con sé ovunque, persino in motorino ci racconta. “Il mio desiderio di avere un cucciolo da amare ha trovato quasi per magia un suo equilibrio naturale all’interno del nostro Boutique Hotel. IMG_2971
Come Direttore passo moltissimo tempo nella struttura e quando sono in ufficio Ezio si acciambella nella cuccia ai miei piedi, mentre quando esco per commissioni lo porto con me in motorino nel suo morbido trasportino, …oppure andiamo a fare una passeggiata nei bellissimi dintorni dell’Hotel, ad eccezione dei giorni di pioggia perché Lui non ama molto i sampietrini bagnati.

“Ezio è ancora piccolo ma abbiamo grandi progetti per lui – dichiara Giorgia“per prima cosa farlo socializzare con tutto il team, anche lui è ormai entrato a far parte della famiglia ed è un Vilòners a tutti gli effetti! Anche gli ospiti potranno godere della sua compagnia se lo vorranno e delle sue feste all’arrivo”.

Ezio è una ventata di gioia in questo momento piuttosto difficile per l’hotellerie, in Italia e non solo, ed è anche un segnale di speranza e passione per l’ospitalità e la ristorazione che l’Hotel Vilòn ha saputo cogliere e condividerà con tutti coloro che suoneranno al campanello di via dell’Arancio 69 a Roma.
Da ora in poi fra i tantissimi “I love Vilòn” lasciati dagli ospiti dell’hotel ci saranno molti che scriveranno “I love Ezio of the Hotel Vilòn!”

Carmì Mazzucchi
qz4mZKWw

FacebookFacebook

Comments are closed.

Animal Glamour is produced by the micropublishing division of Hansen Worldwide srl, Milan, Italy.
Published in the USA. All rights reserved. © 2006-2021
Other trademarks and copyrighted materials may belong to their respective owners.