Boehringer Ingelheim lancia un progetto basato sulle scienze comportamentali per migliorare il benessere bovino

ATTUALITA’ – Da più di 12 anni l’azienda farmaceutica Boehringer Ingelheim è in prima linea nella promozione del benessere animale e organizza il Forum di Esperti sul Benessere degli Animali da Allevamento. È un appuntamento annuale che raduna oltre 100 esperti del settore per discutere delle ultime novità, delle sfide e delle opportunità del settore, che punta l’attenzione sul benessere bovino e sul tema della prevenzione e della gestione del dolore negli animali allevati.

Con il supporto di Innovia, un partner inglese specializzato in scienze comportamentali, Boehringer Ingelheim ha avviato un progetto innovativo per indagare come l’applicazione di questa disciplina possa influenzare il comportamento umano con lo scopo di migliorare il benessere animale. Il progetto prevede di raccogliere da veterinari e allevatori le informazioni sulla gestione del benessere e del dolore negli animali per poter intervenire sui comportamenti umani che hanno impatto sul benessere animale.

La scienza comportamentale, cioè la comprensione delle motivazioni profonde che portano le persone ad agire in determinati modi, potrebbe essere estremamente utile per aiutare nel percorso di miglioramento del benessere degli animali allevati.

“Grazie al contributo di Innovia ci aspettiamo di comprendere meglio il comportamento e le motivazioni degli allevatori e di analizzare come le loro scelte di gestione possano influenzare il benessere degli animali da allevamento. Sulla base di questi comportamenti dovrebbe essere possibile identificare interventi mirati, accettabili e fattibili per tutte le parti interessate”
, spiega Laurent Goby, senior global marketing manager, area ruminanti, di
Boehringer Ingelheim, a capo del progetto.

“Questo ambizioso e innovativo progetto mira ad attuare una serie di interventi specifici per veterinari e allevatori nell’ambito del benessere dei bovini.
Prevediamo che, durante questo percorso, scopriremo molti aspetti interessanti ed importanti riguardanti le comuni pratiche di gestione del dolore in questi animali, partendo dai quali potremo porre le basi per interventi concreti per migliorarne ulteriormente il benessere”
ha concluso Goby.

Coloro che fossero interessati ad approfondimenti sul progetto possono cliccare sul link di seguito: www.boehringer-ingelheim.com/animal-health/overview

Carmì Mazzucchi

facebookfacebook