HANSEN

Il Calendario di Paco 2019: 365 giorni di amore per gli animali

98_Amici-di-paco_s

LIFE STYLE/EDITORIA – Torna per il ventesimo anno consecutivo il Calendario di Paco, uno dei calendari più amati dai pet lovers.

Anche se Paco è scomparso dodici anni fa, tutte le iniziative del Fondo Amici di Paco vanno avanti in suo nome. Per il Calendario di Paco si vedono in posa, oltre a Paco, tanti cani e gatti, immortalati da Diana Lanciotti, la fondatrice del Fondo Amici di Paco e specializzata in ritratti felini e canini, che offrono la propria bellezza e la propria simpatia per una nobile causa: aiutare i cagnolini e i mici senza famiglia, ai quali va versato il ricavato di questo bellissimo calendario.
Calendario+PACO+2019+cop
Diventato un “oggetto di culto” per migliaia di amanti degli animali che pur di averlo lo prenotano da un anno all’altro per regalarlo a sè stessi o a una persona cara, il Calendario di Paco costa 11 euro, per ricordarci per 365 giorni di aver pensato anche a chi non sa chiedere il nostro aiuto ma ne ha tanto bisogno. E almeno a Natale merita un pensiero speciale.

Il Calendario di Paco è disponibile nel formato 15×49 cm, per soddisfare le richieste di chi lo voleva più pratico e meno ingombrante e anche in versione da scrivania, per essere sempre a portata d’occhio e di mano e strapparci un sorriso in qualsiasi momento della giornata.

Le due versioni del Calendario sono acquistabili sullo shop online del sito www.amicidipaco.it o si possono richiedere direttamente al Fondo Amici di Paco (tel. 030 9900732, fax 030 5109170 paco@amicidipaco.it, www.amicidipaco.it).
Quello da parete lo si trova anche in libreria.

Se per il vostro cane o il vostro gatto volete un ritratto come quelli che vedete nel Calendario di Paco, potete rivolgervi a Diana Lanciotti e concordare con lei anche un servizio fotografico completo per realizzare un bellissimo album dedicato ai vostri migliori amici. Il suo sito è www.dianalanciotti.it
Il Fondo Amici di Paco, fondato nel 1997 da Diana Lanciotti con il marito Gianni Errico in seguito all’adozione di Paco al canile, ha portato all’attenzione di istituzioni, media e cittadini le problematiche dei cani e dei gatti abbandonati rendendo noto il fenomeno del randagismo, un tempo ignorato.

Grazie a numerose campagne di sensibilizzazione (come quella di Natale: “Non siamo giocattoli, non regalarci a Natale”, o quella estiva: “Non abbandonare il tuo cane. Lui non ti abbandonerebbe mai”, o quella di Pasqua “Buona Pasqua anche a loro”, tutte realizzate gratuitamente dall’agenzia Errico & Lanciotti), ha saputo aprire la strada a una nuova coscienza nei riguardi degli animali e favorito la nascita di molte altre associazioni impegnate a difenderli. Tanto che occuparsi di animali abbandonati è oggi diventato un impegno diffuso e riconosciuto da tanti.

In nome e nel ricordo di Paco, scomparso nel 2006, il Fondo Amici di Paco prosegue le sue attività sia nella direzione della sensibilizzazione che degli aiuti concreti ai rifugi che accolgono i cani e i gatti abbandonati. Non avendo spese di gestione (di cui si fanno carico i due fondatori), l’associazione può devolvere l’intero ricavato delle somme raccolte grazie alla generosità dei suoi sostenitori che da tutta Italia appoggiano le iniziative a favore degli animali più bisognosi.

facebookfacebook