HANSEN

Progetto Afya: vaccinazione estensiva dei cani domestici in zone del mondo ad alto rischio della “rabbia”

rabbia

SCIENZA/ATTUALITA’ – Ancora oggi la rabbia è una malattia mortale. Il dato è allarmante: nel mondo sono ancora 59.000 le persone che ogni anno muoiono di rabbia, e tra queste si contano purtroppo 100 bambini ogni giorno. La maggior concentrazione di decessi si riscontra in alcune zone dell’Africa e dell’India.

Purtroppo il 99% dei casi di rabbia umana è causato dal morso di un cane infetto. Una volta che i sintomi, quali febbre, ansia, stato confusionale, difficoltà a deglutire, ipersalivazione, paura dell’acqua, allucinazioni e paralisi, sono manifesti, la patologia progredisce rapidamente.

Come se non bastasse, per il solo timore del contagio si stima che ogni anno a farne le spese siano 20 milioni di cani.

MSD Animal Health – azienda farmaceutica internazionale, fondata sulla ricerca, che sviluppa, produce e commercializza una vasta gamma di medicinali e servizi veterinari – sostiene il progetto Afya, per promuovere il controllo della rabbia attraverso la vaccinazione estensiva dei cani domestici nelle aree critiche del mondo. MSD AH annuncia, in occasione della Giornata Mondiale contro la Rabbia, di aver donato a oggi 2 milioni di dosi di vaccino antirabbico a questo progetto solidale. Progetto che, nato nel 1997 nel Serengeti, una zona dell’Africa ad alto rischio, a causa dell’alta presenza di animali selvatici, quali leoni e iene, ha poi raggiunto anche alcune zone dell’India.

In Africa e in India, i territori nei quali si concentrano le zone più a rischio di contagio, i cani non sono solo buoni compagni di vita, ma hanno anche un ruolo importante nella società per la protezione del bestiame, per il controllo delle abitazioni e per la caccia.

images
La campagna di vaccinazione di massa, realizzata grazie al progetto Afya, ha ridotto notevolmente il rischio di trasmissione all’uomo e promosso la creazione di reti veterinarie che fungono da cordone sanitario per il controllo della patologia nelle aree più a rischio del pianeta. Nel solo Serengeti, in tre anni di attività, il progetto Afya ha raggiunto risultati importanti: 208.202 cani vaccinati, numerose campagne di sensibilizzazione per la promozione della vaccinazione, 73 corsi informativi per veterinari realizzati nelle aree più a rischio. Il numero di persone che ha richiesto cure ospedaliere a causa del morso ricevuto da parte di cani rabidi è calato dell’82%.

facebookfacebook