I gatti senza pelo sono i più amichevoli | Animal Glamour

ATTUALITA’ – Se vuoi un gatto per amico e che sappia starti vicino e coccolarti allora scegline uno di razza e senza pelo! Così hanno decretato i ricercatori francesi dopo uno studio sulla affettuosità dimostrata dai gatti delle varie razze compreso il gatto comune. In cima alla lista come il più amichevole c’è il gatto senza pelo di razza “Sphynx”, mentre il popolare gatto comune appare all’ultimo posto come il più scontroso e irritabile nell’interazione con l’uomo. I ricercatori credono che la natura affettuosa dello Sphynx sia dovuta alla sua fiducia nell’uomo di tenere calore. Lo studio, pubblicato sul Journal of Veterinary Behavior, ha coinvolto 129 gatti di 14 razze, compreso quello derivato da incroci detto gatto comune, di tutte le età e dei due sessi; alcuni di questi vivevano in casa con bambini e altri animali ed altri con il solo loro padrone. Il punteggio più alto (22,83) è stato quello dello sphynx, rispetto a un (18.93) del gatto domestico a pelo raso; fra i due sono raggruppate le altre razze con tanto di pedigree con il punteggio di 20.40. I “Maine Coons” e i “Persiani”, per esempio, hanno avuto un punteggio rispettivamente di 20.76 e 20.38. Altri gatti di razza con punteggi alti sono stati i Birmani, i Somali, i Siamesi, i gatti Russi a pelo corto e con gli occhi azzurri. La dott.ssa Marie Abitbol, della Scuola Nazionale di Veterinaria di Alfort a Parigi, dove lo studio è stato compiuto, ha detto: “C’è una chiara differenza in affettuosità fra i gatti di razza pura e il gatto domestico a pelo corto. In generale i gatti di razza sono più amichevoli del gatto comune. Fonte The Telegraph.

***

Some people find the hairless American “Sphynx” cat just a tad, well, creepy. A new piece of research on “cat friendliness” reported by Britain’s The Telegraph finds though that the furless felines are the most affectionate of all. Common short-haired house cats tend instead to be the grumpiest.
Overall, according to Dr. Marie Abitbol, of the National Veterinary School of Alfort in Paris, where the study was carried out: “There is a clear difference in friendliness between the pure-bred cats and the domestic short-haired. In general, the pedigree cats are friendlier than non-pedigree”.