Due gare nazionali di Agility Dog a Villa Cortese

SPORT – Svariate decine di cani con i loro padroni e istruttori si sono dati appuntamento lo scorso fine settimana, 29/30 marzo 2014, a Villa Cortese (MI) per due gare nazionali di Agility Dog, organizzate da ENCI, l’Ente Nazionale di Cinofilia Italiana e dall’Associazione sportiva cinofila Free Dogs in collaborazione con US Villa Cortese ASD. Due i giudici presenti: Daniele Ceschia e Paolo Rebasti.
Complici due splendide giornate di sole i partecipanti sono accorsi da ogni regione d’Italia per gareggiare con i propri beniamini pelosi che non nascondevano a loro volta entusiasmo e voglia sfrenata di correre, saltare gli ostacoli, infilarsi nei tubi e superare muri e passerelle; era il loro momento di competizione ma anche di gioco e divertimento con il proprio conduttore.
Infatti l’Agility Dog è uno sport che consiste nel condurre il proprio cane lungo un percorso composto da ostacoli di diversa natura, in un tempo massimo predeterminato. Il conduttore corre con il cane, indicando la direzione da seguire, gli ostacoli da superare e ne controlla la velocità in modo da terminare entro il tempo prestabilito. Per fare questo può usare la voce, i gesti, lo spostamento del corpo e quant’altro ritiene necessario ma non può toccare né il cane né gli ostacoli.
I cani in gara appartenevano alle razze più diffuse per questo tipo di sport: Border Collie, vari tipi di cane pastore dall’Australiano al Belga, Golden Retriever, Fox Terrier, Jack Russel Terrier, Barboncini, Cocker Spaniel, ma anche tanti meticci belli e intelligenti. Suddivisi in categorie: SMALL per cani piccoli fino a 35 cm al garrese, MEDIUM per cani alti al garrese da 35 a 43 cm e LARGE per i cani alti più di 43 cm al garrese, ognuno di loro ha dato sfoggio di agilità ed esperienza, di ubbidienza e di capacità di controllo. Sia i cani sia i conduttori hanno commesso come spesso capita errori che hanno portato a penalità ed eliminazioni e si è verificato come sempre anche qualche rifiuto soprattutto fra i cani debuttanti, ma questo fa parte del gioco, anzi dell’agility. Al termine di ogni performance i cani venivano premiati dal conduttore per l’impegno con tante coccole e anche qualche crocchetta prelibata. La gara ha avuto fine con le premiazioni dei conduttori con coppe, medaglie e tanti sacchetti di alimenti specifici per cani. Due giorni di gara molto bene organizzati e la maggior parte dei partecipanti tutti estremamente contenti; a qualcuno purtroppo è scappata qualche parolaccia contro il proprio cane perché non aveva eseguito il percorso alla perfezione o erano stato eliminati, ma queste persone sconsiderate che forse dimenticano le buone maniere e il rispetto verso il proprio cane ci sono sempre nel gruppo e bisogna trovare la maniera di bandirle.

FacebookFacebook

Comments are closed.

Animal Glamour is produced by the micropublishing division of Hansen Worldwide srl, Milan, Italy.
Published in the USA. All rights reserved. © 2006-2021
Other trademarks and copyrighted materials may belong to their respective owners.