Imposto in Nuova Zelanda il limite di tre gatti in casa

CRONACA – Un nuovo decreto consigliare limita i residenti di alcuni Distretti in Nuova Zelanda a mantenere in casa solo tre gatti.

La controversia sul “limite a tre gatti” è stata proposta dopo che il Distretto Consigliare aveva ricevuto numerosi reclami sulle noie e i cattivi odori emanati dai felini. Ora i residenti di alcune città non potranno più adottare più di tre gatti che siano al di sopra dei tre mesi di età. Ovviamente il decreto è controverso.
“Non abbiamo istituito un regno di ispettori per gatti. Non è come la registrazione del vostro cane”- dice il Maggiore Chalky Leary – il Consiglio desidera solo avere l’autorità di agire là dove è necessario: Non stiamo per contare la popolazione felina, non ci curiamo di quanti gatti possiedono i cittadini. Con il tempo i gatti sono felici, i vicini sono felici e tutti sono felici.”

Mentre alcuni proprietari di animali credono che il limite non era necessario, altri puntualizzano che la riproduzione dei gatti nella zona combinata con la scarsita di animali castrati hanno contribuito al problema. La legge non si applica ai servizi sociali della protezione animali, ma solo a bandire maialini, alveari e galli dalle case cittadine e restringere i residenti a tenere non più di 12 polli. FONTE Arbroath Blogspot

FacebookFacebook

Comments are closed.

Animal Glamour is produced by the micropublishing division of Hansen Worldwide srl, Milan, Italy.
Published in the USA. All rights reserved. © 2006-2021
Other trademarks and copyrighted materials may belong to their respective owners.