zebra-1141302_960_720

Le strisce a zebra disorientano mosche e moscerini succhiasangue

SCIENZA – Un gruppo di ricercatori dell’Università di Bristol e di Exeter in Inghilterra insieme a ricercatori dell’Università di California Devis e di Scienze applicate di Almere Olanda, utilizzando vari tipi di esperimenti e analisi video hanno voluto verificare se i moscerini o le mosche dei cavalli fossero più propensi ad attaccare cavalli zebrati o …

gitan-0.06.57.58_ATTsx

Anche i cavalli si stressano

SALUTE/SCIENZA – Succede che anche i cavalli (nel loro piccolo) si stressano e che per calmarsi (al pari di noi umani) mettono in atto particolari comportamenti. In sintesi è quanto emerge da un recentissimo studio pubblicato sulla rivista “Scientific Reports” e realizzato da una equipe di veterinari ed etologi composto da Paolo Baragli, Claudio Sighieri …

Volo

“BIOMIMESI” – Invenzioni e scoperte ispirate da piante e animali di Mat Fournier

SCIENZA – Oggi possiamo guidare in sicurezza anche durante le ore notturne grazie ai gatti: gli scienziati, dopo aver osservato gli occhi dei felini, hanno potuto realizzare i catarifrangenti. In Africa, invece, esiste un centro commerciale che non ha bisogno di aria condizionata grazie alla sua particolare struttura: per realizzarla, gli architetti si sono ispirati …

Podalirio

Il mondo delle farfalle: Iphiclides podalirius

SCIENZE – L’Iphiclides podalirius o Podalirio è una grande farfalla diurna della famiglia delle Papilionidae. E’ presente sul territorio italiano e la si trova facilmente anche nei parchi e nei giardini cittadini sui fiori di lavanda, lillà e glicine. Le lunghe code alari in prossimità di vistose macchie rosse e blu sembrano rappresentare una difesa …

Vanessa Pavone

Il mondo delle farfalle: Aglais io – Inachis io o farfalla pavone

SCIENZE – Conosciuta come “occhio di pavone”, la Inachis Io o Aglais Io deve il suo nome a Io, sacerdotessa di Giunone, che per la sua eccezionale bellezza attirò l’attenzione e gli sguardi di Giove. Il nome attribuitole è davvero azzeccato, in quanto si tratta di una delle più belle farfalle diffuse anche sul territorio …

papilio-rumanzovia-363345_960_720

Il mondo delle farfalle: Papilio Rumanzovia

SCIENZE – Chiamata anche Scarlet Mormon, la “Papilio Rumanzovia” è un’affascinante farfalla appartenente alla Famiglia delle Papilionidae, dalle ali nere screziate di bianco e di rosso. Proveniente dall’Australia è diffusa nel Borneo, Sumatra, Java e Filippine. Le farfalle hanno sempre rappresentato nell’immaginario di bambini e adulti il mondo fantastico e magico, come se le fate …

mucche

Misurare il benessere degli animali da allevamento è fondamentale per migliorare la loro vita

ATTUALITA’/SALUTE – Comprendere in cosa consiste realmente il benessere animale e, quindi, assicurarne la corretta misurazione è la chiave per migliorare la vita in allevamento, secondo un gruppo internazionale di oltre 100 esperti provenienti da 10 Paesi, che si è riunito a Sidney in Australia, su invito di Boehringer Ingelheim Animal Health. Ogni anno il …

Nuovi animali2

Fauna: scoperte sette nuove specie, tutte italiane, tutte in toscana

SCIENZA – Sono depigmentati e privi di occhi, caratteristiche tipiche di animali che conducono vita sotterranea, è questo il primo identikit di sette nuove specie, tutte toscane, che da oggi vanno ad arricchire l’inventario della fauna italiana. La scoperta arriva dopo alcuni anni di ricerche condotte da Giuseppe Montesanto del Dipartimento di Biologia dell’Università di …

Storione nacarii

Torna lo storione nei fiumi del nord Italia grazie ai ripopolamenti provenienti dall’acquacoltura sostenibile

ATTUALITA’ – Lo storione è una specie da tempo sull’orlo dell’estinzione a causa di fattori ambientali avvenuti negli ultimi decenni, come l’inquinamento crescente dato dall’industrializzazione, l’antropizzazione dei corsi fluviali e gli sbarramenti che ne impediscono la risalita per deporre le uova, e l’eccessiva pesca spesso illegale. La IUCN (l’Unione Mondiale per la Conservazione della Natura) …

Leishmaniosi

Leishmaniosi: Sono poche ormai le aree a rischio zero

SALUTE – Nelle zone alpine del Trentino Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia, Veneto, Piemonte e Valle D’Aosta e persino nelle aree prealpine si sta diffondendo la Leishmaniosi una malattia tipica dei luoghi tropicali. Gli ultimi dati raccolti dal Centro di Referenza Nazionale per le Leishmaniosi (C.Re.Na.L) per il Ministero della Salute (riferiti al 2006) lo confermano: …