Navi Pillay: L’Europa spende più per i suoi animali che per i diritti umani

ATTUALITA’ – Così ha commentato l’Alta Commissaria delle Nazioni Unite il 30 giugno in una conferenza stampa a Ginevra. La cassa delle Nazioni Unite piange miseria, il budget di cui ha potuto disporre Navi Pillay per i diritti umani è solo di 202 milioni di dollari, “quanto gli australiani spendono in un anno per le uova di Pasqua o il costo di tre aerei da combattimento F-16”, ha esordito, aggiungendo poi affondando il coltello e criticando lo stile di vita degli Europei – “La cifra che gli europei hanno speso per i loro animali domestici soltanto nel 2010 (56,8 miliardi di euro) basterebbe a finanziare l’intero sistema dei diritti umani, compreso il mio ufficio, per almeno 250 anni”.
Lei ha sicuramente tutte le ragioni a scuotere la gente e i governi facendoli riflettere sul grave problema dei diritti umani, ma il paragone ci sembra inappropriato. Forse crede di scuotere la gente offendendo quella parte degli umani di questo mondo che ama gli animali? Ognuno li ama come vuole e come può, così come molti si possono permettere di comprarsi un’auto sportiva o un abito dallo stilista di grido, o un diamante da migliaia di dollari. E’ vero, è molto triste vedere morire la gente nelle disgrazie naturali, nelle guerre o sapere quanti bambini muoiono di fame ogni giorno. Ha ragione nel chiedere a tutti gli Stati e a tutti gli uomini un impegno economico maggiore per rendere i diritti umani una realtà, ma che questo sia da mettere in relazione con quanto spendiamo per la cura dei nostri amici a quattro zampe non è altrettanto giusto. Tutti noi dobbiamo intervenire e adoperarci perche le piaghe del mondo, comprese quelle che affliggono gli animali, scompaiano e crediamo anche che tutti coloro che amano e curano i loro animali hanno sicuramente la coscienza per capire e rispettare i diritti umani più di qualsiasi altro, così come rispetta il proprio animale. I paradossi ci sono sempre stati e ci saranno sempre in qualsiasi ambito economico, nelle religioni e persino all’interno delle menti degli individui. Non dubitiamo della sua buona fede, ma non sarà certo la Pillay a farli scomparire con queste affermazioni.

***

A High Commissioner of the United Nations, Madame Navi Pillay, involved in lobbying attempts to protect her agency’s budgets, has caused a stir by asserting that: “The sum that the Europeans spent on their pets in 2010 alone (56.8 billion euro, she believes) would be enough to finance the entire Human Rights system, including my office, for at least 250 years”.
Without wishing to criticize Madame Pillay, whose good faith is certainly not in doubt, we cannot help but wonder if the love for animals is perhaps not 250 times a more powerful force acting in favor of universal peace and respect for both human and animal rights than is her particular part of the UN bureaucracy.

FacebookFacebook

Comments are closed.

Animal Glamour is produced by the micropublishing division of Hansen Worldwide srl, Milan, Italy.
Published in the USA. All rights reserved. © 2006-2021
Other trademarks and copyrighted materials may belong to their respective owners.