HANSEN

Gli elefanti degli zoo americani sono troppo grassi e hanno deciso di portarli in una riserva per farli dimagrire

108-Zoo-251007

CRONACA – Gli elefanti degli Zoo americani hanno gli stessi problemi di molti visitatori che vanno a guardarli: sono in sovrappeso! Così riferisce in una notizia il Wall Street Journal. La notizia spiega inoltre che non c’è soltanto un problema di obesità, ma anche quello di vessazione e costrizione di questi animali a vivere negli zoo in pochi metri quadrati. Un progetto per la salvaguardia in primis della salute di questi elefanti e anche per consentire loro di vivere un periodo di libertà sebbene controllata al di fuori delle sbarre dello zoo è in via di definizione.
Infatti come per gli umani anche per gli elefanti il metodo chiave per perdere peso è: dieta e movimento. Il programma prevede che tre o quattro pachidermi alla volta siano ospitati in una riserva di circa duemila ettari identificata nel nord della California. Questo darà loro la possibilità di tornare a vivere liberi, almeno per un periodo.
In prima fila in questa operazione di salute, Deborah Olson, della International Elephant Foundation che spiega: .
Il progetto della riserva sarà finanziato da una fondazione creata da Roger McNamee, co-fondatore del fondo di private equity della Silicon Valley “Elevation Partners” e sarà gestito da personale proveniente dallo zoo di Oakland. L’iniziativa ha raccolto il plauso degli animalisti americani, sia per la tutela della salute dei pachidermi sia per quella piccola possibilità che viene loro concessa di tornare a muoversi liberi, ma non sono mancate le critiche di coloro che pensano di ritrovarsi un elefante in soggiorno: “Questa è una zona di mucche e non di elefanti”!
June Cooper, una pensionata e residente di Red Bluff, una cittadina della Contea dove è stata prevista la riserva per gli elefanti, ha detto al supervisor della Contea a un recente meeting che “si sentiva dispiaciuta per gli elefanti, ma che non le sembra giusto portare un animale “straniero” in Tehama County.”
L’Associazione degli allevatori di bestiame della Contea Tehama si pone il problema del potenziale impatto sull’ambiente. Steven McCarthy, presidente dell’associazione, ha detto: Se dobbiamo competere con gli elefanti che, al mio modo di vedere non producono cibo per la nazione, cosa che invece fanno i bovini – mi chiedo se potrebbe diventare un problema?

facebookfacebook