Over 65 e animali da compagnia: un binomio da incentivare per il benessere e la salute di entrambi

ATTUALITA’ – In occasione della Festa dei Nonni (2 ottobre) e del World Animal Day (4 ottobre), Mars Petcare, segmento specializzato della nota azienda dolciaria, rinnova la partnership con Senior Italia FederAnziani, la Federazione delle associazioni della terza età. La collaborazione nasce dall’interesse comune di promuovere la consapevolezza dei numerosi benefici derivanti dal rapporto tra pet e senior: una relazione virtuosa che impatta sull’umore, sulle relazioni e sulla salute.

Al 1° gennaio 2019, l’Istat ha rilevato in Italia un numero di over 65 pari a 13,8 milioni, il 22,8% della popolazione totale. Un trend di invecchiamento percentuale della popolazione che richiede nuovi schemi di intervento, cure e supporto. In questo quadro un ruolo chiave è giocato dalla prevenzione, soprattutto attraverso la sensibilizzazione dei senior, e non solo, sull’importanza di un invecchiamento sano e attivo. E se questo fosse possibile grazie a un’amicizia speciale con un animale da compagnia?
Sono gli stessi senior a riconoscerne i vantaggi: come rivela un’indagine condotta da Senior Italia FederAnziani e Mars Italia, 9 italiani su 10 tra gli over 65 che possiedono un animale da compagnia ritengono che vivere con un cane o un gatto abbia un impatto positivo sulla propria salute e sul proprio umore, riduca la sensazione di solitudine e aumenti la serenità. Benefici riconosciuti a livello scientifico e che sono alla base anche delle attività di “pet therapy” oggi sempre più diffuse.

“Sono moltissimi i vantaggi derivanti dalla relazione tra un pet e il suo proprietario senior: in primis, la possibilità di sentirsi utili, creare uno schema e una routine per la vita quotidiana, ridurre la solitudine e la sensazione di isolamento, offrendo la possibilità di dare e ricevere affetto. Gli amici a quattro zampe trasmettono amore e gioia nei confronti del famigliare umano suscitando di conseguenza emozioni positive nella persona. – afferma la dott.ssa Maria Chiara Catalani, Presidente SISCA (Società Italiana Scienze del Comportamento Animale) – Inoltre, la presenza di un pet incide positivamente sulla salute psichica, perché prendersi cura di un animale costituisce un valido stimolo mentale, incentivando l’attenzione e le capacità mnemoniche. Ma non solo: avere un amico peloso porta a fare più movimento, incidendo quindi positivamente anche sulla salute fisica, aiutando a ridurre problemi di diabete, abbassando la pressione arteriosa. Nel caso dei cani inoltre, il beneficio ha un impatto positivo sulle relazioni, portando il senior a migliorare le interazioni sociali, ad esempio interagendo con i padroni di altri cani”.

Roberto Messina, Presidente di Senior Italia FederAnziani, commenta: “Al giorno d’oggi è fondamentale sensibilizzare i nostri interlocutori sull’importanza di un invecchiamento sano e attivo e, in qualità di Federazione che protegge gli interessi degli over 65 nel nostro Paese, promuoviamo progetti che favoriscono la salute e il benessere dei senior. Siamo orgogliosi di poter rinnovare la collaborazione con Mars Italia, che si sposa perfettamente con la nostra missione. Siamo sicuri che le nostre forze unite possano realmente incoraggiare la relazione tra animali da compagnia e senior, portando benefici ad entrambi”.

Tra le iniziative previste in tutta Italia per celebrare la Festa dei Nonni, Mars Petcare, con il supporto di Senior Italia Federanziani, ha organizzato dalle 10.30 alle 12, in Piazza del Popolo a Roma un incontro insieme all’esperta Maria Chiara Catalani e al suo amico a quattro zampe, in cui saranno messi in luce i benefici reciproci della relazione tra senior e pet, agevolando una maggiore propensione all’adozione e a tutte quelle attività che permettono di passare del tempo insieme.
Tramite dimostrazioni di pet therapy, verranno illustrate le possibili interazioni positive con il pet, per un beneficio a 360 gradi sull’umore, la psiche e il fisico. “La pet therapy – continua Maria Chiara Catalanisi basa sui contributi al cambiamento che la relazione uomo-animale può suscitare se e quando correttamente dimensionata. Pet therapy è dunque un processo che va opportunamente programmato da un esperto sulla base delle esigenze della persona e delle caratteristiche del pet, che può instaurarsi anche con incontri di qualche ora guidati da un esperto”.

Carmì Mazzucchi

FacebookFacebook

Comments are closed.

Animal Glamour is produced by the micropublishing division of Hansen Worldwide srl, Milan, Italy.
Published in the USA. All rights reserved. © 2006-2021
Other trademarks and copyrighted materials may belong to their respective owners.