Un ufficio pet-friendly? Secondo Mars Italia è un valore aggiunto per il business e per la reputazione d’impresa

ATTUALITA’ – Mars Italia, nella classifica “Great Place to Work” (eccellente luogo dove lavorare) da oltre un decennio e nominata al terzo posto nel 2019, da anni consente ai propri associati – così sono chiamate le persone in Mars – di portare il proprio amico a quattro zampe in ufficio semplicemente prenotandosi su un apposito form aziendale, convinta dell’impatto positivo complessivo che la presenza di un pet può avere sull’ambiente di lavoro e sulla creazione di valore per un’azienda.
Forte di questa sua filosofia ha organizzato il “1° (positive) Contamination Workshop”, con l’intento di “contagiare” in senso positivo e ispirare la pratica del pet-friendly office, coinvolgendo 25 aziende milanesi tra cui Aon, Brumbrum.it, Edison, Metro Cash and Carry, PayPal e Shell. A seguito dell’incontro, oltre 20 partecipanti hanno siglato la Carta d’Intenti “Better Cities For Pets”, che sancisce il loro impegno a diffondere e incoraggiare la pratica del pet-friendly office nella propria sfera d’influenza.

“Rendere il mondo un luogo migliore per gli animali è una missione cruciale per Mars, che sceglie di partire dalle città per sviluppare azioni concrete volte a raggiungere questo obiettivo – ha affermato Paolo Rigamonti, General Manager e Amministratore Delegato di Mars Italia – Il nostro “1° (positive) Contamination Workshop”, non a caso, sceglie Milano per la sua prima edizione: qui la vita aziendale rappresenta la quotidianità di tante persone e famiglie e una policy pet friendly può davvero avere un impatto di grande magnitudo”.

Secondo Mars Italia avere un ufficio pet-friendly è un vantaggio per tutti, anche per il business e cita i dati emersi dall’ultima ricerca PAWrometer™ (PAW = Pets at Work ossia ‘animali domestici sul posto di lavoro’) del The Banfield Pet Hospital (la rete di cliniche veterinarie parte di Mars Petcare) effettuata su 1.000 dipendenti e 200 responsabili delle risorse umane di aziende americane.
Infatti 4 aziende su 5 che praticano il pet-friendly office, hanno riscontrato un impatto concreto e misurabile sul business, con particolare riferimento alla reputazione, alla capacità di attrarre e trattenere nuovi talenti.
In proposito Cristiana Milanesi, People and Organization Director di Mars Italia e Global Customers di Mars inc. ha spiegato che – Essere pet-friendly infatti è tra le tre motivazioni di scelta più spesso citate dalle nuove generazioni quando, durante i colloqui, chiediamo loro perché sceglierebbero Mars rispetto ad altre realtà. Un volano potentissimo di differenziazione per l’attrazione di nuovi talenti, che contribuisce significativamente anche al nostro essere da anni ai vertici delle classifiche del Great Place to Work.”

La ricerca PAWrometer™ ha inoltre dimostrato che la presenza degli animali in ufficio favorisce il benessere, riduce lo stress, aumenta il livello di attività fisica, la produttività e la serenità dei dipendenti. Avere accanto il proprio cane, inoltre, migliora la performance lavorativa perché rende l’atmosfera più rilassata, stimola la creatività e agevola l’interazione tra i colleghi, oltre a portare allegria e buonumore.

Anche il cane ne trae vantaggio? Per Maria Chiara Catalani, Medico Veterinario Esperto in Comportamento Animale, “essere vicini al proprietario per gran parte della giornata è un valore aggiunto per il benessere del pet, purché si tratti di animali ben socializzati.”

Non a tutti piacciono gli animali, quindi “per aprire l’ufficio ai pet è necessario seguire un iter ben preciso a tutela di tutti i dipendenti – così dichiara Valentina Menato, Marketing Director Petcare & Food” di Mars Italia – e la Policy di Mars Italia stabilisce delle regole largamente condivise con gli Associati, volte ad assicurarci che la presenza dei nostri amici a quattro zampe in ufficio avvenga nel rispetto di tutte le persone, anche di chi non ha un pet. Per intraprendere questo percorso è certamente fondamentale seguire un iter ben preciso, ma voglio sfatare il mito della complessità e dei costi: è possibile creare una policy in tempi brevi e a costo zero. Come? Responsabilizzando i proprietari”.

Mars Italia, per supportare le aziende interessate ad approfondire la possibilità di adottare una pet-friendly policy, ha sviluppato un toolkit, che illustra i primi passi necessari per avvicinarsi a questa pratica, mostrando quanto può essere semplice e allo stesso tempo vantaggioso aprire i propri uffici agli animali da compagnia.

Carmì Mazzucchi

FacebookFacebook

Comments are closed.

Animal Glamour is produced by the micropublishing division of Hansen Worldwide srl, Milan, Italy.
Published in the USA. All rights reserved. © 2006-2021
Other trademarks and copyrighted materials may belong to their respective owners.