Se la Brexit limiterà le vacanze con i pet dei Britannici, Hotels.com propone loro soggiorni a tema nel Regno Unito

VIAGGI/LIFE STYLE – I nostri amici animali sono sempre di più i protagonisti delle nostre vacanze.
Di anno in anno, Hotels.com, motore di ricerca per la prenotazione alberghiera in tutto il mondo, ha registrato una crescita del 70% nelle ricerche di hotel pet-friendly. Quasi un terzo dei britannici, proprietari di animali domestici, ha portato in vacanza con sé il proprio amico a quattro zampe (il 31%), in media visitando due paesi fuori dai confini nazionali. In particolare il 6% dei proprietari di animali domestici del Regno Unito ha portato il proprio animale domestico in Germania, il 9% in Francia, il 4% in Italia, il 7% in Spagna, il 3% in Svezia e il 4% in Danimarca. Nonostante anche gatti e furetti abbiano il loro passaporto, sono soprattutto i cani a viaggiare di più.
Il 75% dei britannici, pet owner, però non si è ancora resa conto che il passaporto degli animali dell’UE potrebbe presto diventare un ricordo del passato per i pet che vivono nel Regno Unito. Di conseguenza organizzare un viaggio all’estero con il proprio animale domestico diventerebbe quindi più complicato, tanto che il 34% dei cittadini britannici riconosce in tutto questo un grande ostacolo.
Inoltre il 51% dei proprietari di animali afferma che sarebbe disposto a rimanere nel proprio paese, rinunciando alle vacanze all’estero così da poter rimanere insieme al proprio amico a quattro zampe. Infatti oltre la metà dei britannici (il 57%) desidererebbe avere a disposizione molti più hotel e strutture pet-friendly nel Regno Unito.
*** HOTELS.COM *** Dogs getaway
Per i britannici non sarà troppo male perché sarà l’Europa ad andare dai cani: Hotels.com ha pensato a soluzioni di viaggio per far vivere al pet e ai loro proprietari una “finta vacanza europea” con soggiorni a tema. In questo modo i proprietari di animali potranno vivere le destinazioni europee senza lasciare il Regno Unito.
In collaborazione con il South Place Hotel in Liverpool Street a Londra e grazie ad ambientazioni particolari ricreate appositamente, gli animali e i padroni potranno fingere di trovarsi in vacanza in Europa, pur rimanendo in Inghilterra. Con questi soggiorni a tema l’animale potrà divertirsi indossando un berretto parigino, ammirare la Fontana di Trevi, o passare il tempo con giocattoli a tema a forma di birra come se si trovasse nel cuore di Monaco.

Adam Jay, Presidente di Hotels.com, afferma: “Capiamo che i proprietari di pet possano essere preoccupati per la possibile perdita del passaporto europeo degli animali. Tuttavia la Brexit non rappresenta la fine della vacanza in compagnia del proprio amico a quattro zampe proprio perché la si può vivere ugualmente rimanendo dentro i confini del paese o con una “falsa vacanza”. È ormai un dato di fatto che i viaggi insieme agli animali domestici sono in aumento, e Hotels.com offre molte soluzioni vantaggiose. Ricordiamoci che anche i pet hanno bisogno di vacanza, proprio come gli umani.”

Per scoprire di più su le “finte vacanze europee per i pet” e riguardo ai migliori pet-friendly hotel disponibili su Hotels.com visita il sito: http://hotelsdot.co/PupPassports

Hotels.com è il modo più vantaggioso per prenotare un soggiorno in tutto il mondo con 90 siti web locali in 41 lingue.
HOTELS.COM DOG GETAWAY

FacebookFacebook

Comments are closed.

Animal Glamour is produced by the micropublishing division of Hansen Worldwide srl, Milan, Italy.
Published in the USA. All rights reserved. © 2006-2021
Other trademarks and copyrighted materials may belong to their respective owners.