Maxi Zoo partecipa all’Earth Hour 2019 promossa da WWF

ATTUALITA’ – La Earth Hour, l’Ora della Terra, è la più grande mobilitazione globale promossa dal WWF per la protezione del clima e della biodiversità. Sabato 30 marzo alle ore 20.30, in migliaia di città in tutto il mondo le luci si spegneranno per dare un segnale a favore di una maggior tutela del clima e della natura.
Anche le insegne esterne dei 108 punti vendita Maxi Zoo presenti in Italia verranno spente per un’ora, un gesto simbolico che mira anche a ispirare clienti e dipendenti ad aderire alla campagna WWF all’interno delle mura domestiche.

Maxi Zoo, parte del gruppo tedesco Fressnapf, la più importante catena retail europea dedicata ad alimenti e accessori per gli animali, partecipa quest’anno all’iniziativa Earth Hour 2019.
La collaborazione tra Maxi Zoo e WWF ha già dimostrato il suo valore in occasione della campagna di raccolta fondi “Insieme per gli animali” tenutasi a ottobre 2018 grazie alla quale sono stati raccolti €80.000, devoluti poi a WWF Italia a supporto delle attività che svolge quotidianamente per la salvaguardia delle tartarughe Caretta caretta nel Mar Mediterraneo.

“Prendere parte a Earth Hour 2019 per noi significa contribuire attivamente a sensibilizzare il nostro bacino di utenza verso la necessità di intervenire sui cambiamenti climatici in atto” commenta Stefano Capponi, Marketing Manager di Maxi Zoo Italia. “Siamo convinti che, grazie a questa iniziativa, i nostri clienti coglieranno l’occasione per riflettere su questa importante tematica”.

Il cambiamento climatico evolve molto rapidamente e gli impatti sono sempre più seri e preoccupanti.
La IUNC (International Union for Conservation of Nature) ci ricorda che quasi la metà (il 47%) delle specie di mammiferi monitorate e quasi un quarto delle specie di uccelli (24.4%) subiscono l’impatto negativo dovuto ai cambiamenti climatici. In totale si tratta di circa 700 specie.
A tutto questo va aggiunto che la perdita di biodiversità nel mondo comporta una perdita economica pari a 50 miliardi di dollari ogni anno!

Nella COP21 di Parigi, nel dicembre del 2015, si è però raggiunto un accordo storico che può segnare una inversione di tendenza, a patto che si acceleri la decarbonizzazione, cioè l’abbandono dei combustibili fossili e il passaggio all’energia rinnovabile e a modelli di efficienza e risparmio energetico.

FacebookFacebook

Comments are closed.

Animal Glamour is produced by the micropublishing division of Hansen Worldwide srl, Milan, Italy.
Published in the USA. All rights reserved. © 2006-2021
Other trademarks and copyrighted materials may belong to their respective owners.