HANSEN

Fare yoga a cavallo: un percorso fisico e psicologico completo

Yoga a cavallo

SPORT/LIFE STYLE – Si inizia da terra per imparare le basi dello Yoga, ma poi si sale in sella, per fare gli esercizi a cavallo, il tutto ambientato in mezzo alla natura. Questo è il nuovo modo di fare yoga ogni venerdì al maneggio La Bastide di Busto Arsizio.

Per mettere in pratica questi esercizi si utilizzano le basi fondamentali dello yoga, come la respirazione controllata, il mantenimento della giusta postura e la concentrazione. Il cavallo diventa uno strumento che amplifica i benefici di questa disciplina, la sua respirazione e il suo contatto fisico riescono a stimolare maggiormente i partecipanti in gli aspetti legati all’equilibrio, alla sicurezza, alla concentrazione e al rilassamento.

Oltre l’equitazione, lo yoga a cavallo coniuga i benefici di una antica disciplina orientale con quelli dell’ippica. Dopo il nuoto, l’equitazione è uno degli sport più completi. Oltre a sviluppare la muscolatura quando li montiamo, i cavalli possono aiutarci a raggiungere stati di libertà e agilità fisica e spirituale che non saremmo in grado di raggiungere da soli. Unito allo yoga questo sport ci offre un percorso completo sia dal punto vista fisico che psicologico.
5538_Cavallo_yoga2_b
Le sessioni di yoga sono strutturate partendo con esercizi a terra e trasportando poi il tutto in sella al cavallo. L’equitazione sviluppa l’equilibrio e migliora la coordinazione motoria, rafforza i muscoli, aumenta i riflessi e la mobilità articolare stimolando il sistema cardiovascolare e migliorando la circolazione sanguigna. Lo yoga aumenta l’elasticità e la flessibilità del corpo. Le posizioni proposte aiutano a migliorare e sviluppare la mobilità, allungando la muscolatura, le articolazioni e i tendini. Si tratta di una disciplina proposta anche come supporto a una pratica sportiva agonistica o comunque più impegnativa, ideale da abbinare al cavallo. Contemporaneamente allo sviluppo dell’elasticità, lo yoga aiuta a rafforzare i muscoli, aumentandone la forza complessiva e la capacità di resistenza. Cavalcare coinvolge tutto il corpo e comporta un notevole sforzo muscolare, lo yoga può, in questo senso aiutare i cavallerizzi, armonizzando l’intera attività agonistica. I battiti del cuore aumentano in stretto rapporto con la velocità del cavallo, migliorando la circolazione del sangue dal cuore ai vasi principali di tutto il corpo. Lo yoga lavora su una corretta respirazione, aiutando, in questo modo, a mantenere in salute il sistema cardiovascolare.

Andare a cavallo aiuta a rilassarsi. Occorre concentrarsi interamente su quello che si sta facendo, diventando una sola cosa con l’animale che si monta. In questo modo ci liberiamo da preoccupazioni per un po’ di tempo, come nello yoga, che per essere efficace richiede concentrazione. Il risultato dei due sport combinati è un benessere complessivo.
“Si tratta di una modo di approcciarsi all’equitazione in maniera rilassata e divertente”, commenta Michela Lomazzi, la tenutaria del maneggio La Bastide.

Il maneggio La Bastide, ora scuola pony, un tempo era un rinomato allevamento di cavalli da corsa, sorge in un grande prato verde, un angolo di campagna a un passo dalla città di Busto Arsizio, in via Samarate 150. L’ambiente è rilassato e accogliente.

Info prenotazioni e costi: michi.lomazzi@gmail.com – Michela Lomazzi 345 6501802 – www.labastideasd.compagina facebook

facebookfacebook