HANSEN

Portare il cane in ufficio fa bene

PURINA_PetsAtWork_Raffaele e Franklin_

LIFE STYLE – Meno stress, atmosfera più rilassata e relazione con i colleghi migliorata. Questi sono solo alcuni dei benefici che apporta la presenza dei cani in ufficio secondo la ricerca – commissionata da PurinaPets at Work Survey 2017 condotta su un campione di più di 3.200 dipendenti in 8 paesi europei (Gran Bretagna, Francia, Germania, Russia, Italia, Spagna, Svizzera e Portogallo).

Dai dati raccolti emerge sempre più l’esigenza dei lavoratori europei di conciliare vita privata e vita professionale nonché il desiderio di lavorare in un ambiente dove la flessibilità e lo smart-working sono benefit imprescindibili.
Il 34,5% di loro ha infatti dichiarato di andare in ufficio in compagnia dell’amico a quattro zampe, e di questi il 26% lo fa spesso. Il 70% di chi invece non porta il pet nei luoghi di lavoro, si dichiara favorevole a questo tipo di iniziative.
PURINA_PetsAtWork_Luca e Ziva_2_
In Italia, in particolare, il 40% del campione intervistato ha dichiarato di voler portare il cane in ufficio poiché riduce lo stress e il 37% ritiene che la presenza dei pet può creare un’atmosfera maggiormente rilassata. A questi si aggiunge una buona percentuale di italiani – circa il 46% – che ritiene vantaggiosa questa iniziativa poiché diminuisce il senso di colpa di aver lasciato il proprio cane in casa. Una vera rivoluzione in tema di welfare aziendale: oggi infatti questo tipo di benefit si posiziona in Italia al terzo posto e condiziona in parte la scelta di un nuovo impiego.

Il 22 giugno 2018 ricorre la Giornata Mondiale del Cane in ufficio. Purina, che dal 2014 consente al proprio personale di portare i propri pet in ufficio, come parte dei sui 10 impegni per migliorare la vita dei pet e di chi li ama, promuove l’adozione di programmi di Pets at Work in tutta Europa. Purina si pone come consulente, offrendo le proprie competenze e la propria esperienza a quelle realtà lavorative che non percepiscono ancora i vantaggi derivanti da questo tipo di benefit aziendale.
Infatti l’Azienda crede fortemente che la presenza dei cani in ufficio possa aumentare la produttività e migliorare la relazione tra colleghi ed è per questo che lo scorso anno ha annunciato la nascita della Pets at Work Alliance.

«Siamo convinti che quando i pet e le persone che li amano stanno insieme, la vita si arricchisca» – ha commentato Marco Travaglia, Direttore Generale di Purina Sud Europa – «Per questo mettiamo la nostra esperienza e la nostra consulenza gratuita a disposizione delle aziende che vogliono diventare pet friendly e ricevere consigli e suggerimenti utili per avviarle con successo. Su questi presupposti è nata la “Pets at Work Alliance”, iniziativa che mira a crescere e coinvolgere sempre più aziende in tutta Europa, con l’obiettivo di portare benefici ai dipendenti, alle aziende, e agli animali».

facebookfacebook