HANSEN

Un Mondo Parallelo, il nuovo calendario 2018 di Alimenta l’Amore

Calendario Alimenta l'Amore

LIFESTYLE – Sono il genio e l’ironia di Bruno Bozzetto ad animare il nuovo calendario di Alimenta l’Amore, presentato stamani alla stampa e al grande pubblico presente presso il Castello Sforzesco di Milano.
Il calendario “Alimenta l’Amore: Un Mondo Parallelo”, disponibile in tutti i punti vendita Coop Lombardia, è finalizzato ad attirare l’attenzione sugli animali meno fortunati e il ricavato della vendita aiuterà gli ospiti del Parco Canile di Milano.

Bruno Bozzetto, oltre ad essere un disegnatore e un regista eclettico, è un grande amico degli animali: ha incluso nel suo nucleo familiare anche una pecora, ed è molto sensibile ai problemi che riguardano la natura e l’ambiente. Con questa iniziativa, realizzata a quattro mani con la fotografa-giornalista Silvia Amodio, Bozzetto ha animato 12 tavole (più la copertina) dove i protagonisti sono cani e gatti ospiti del Parco Canile Rifugio di Milano.
Calendario2

I ritratti dei protagonisti a 4zampe dialogano con i personaggi disegnati dal regista e sembrano stare al gioco con la speranza che qualcuno si accorga di loro e li adotti. Sono cuccioli, adulti e anziani perché non c’è un limite di età per abituarsi alla vita in famiglia, anche dopo tanti anni passati in canile. Anche un soggetto non più giovane, contrariamente a quanto si pensi, si può adattare a una nuova situazione e ricambiare incondizionatamente l’amore che gli viene dato.


Coop_lombardia_alimenta18_giugno

“Abbiamo il dovere di continuare a promuovere una cultura positiva nell’approccio con l’animale – ha detto nel corso della presentazione l’assessore al Turismo, Sport e Qualità della Vita, con delega agli animali, Roberta Guaineri -. L’adozione di un pet è una scelta importante che, se ponderata e consapevole, regala a padrone e animale un’esperienza incredibilmente preziosa. Viceversa, se agiamo sull’onda dell’emozione e frettolosamente, rischiamo di compromettere il benessere di entrambi. Ecco, allora, che progetti come questo ci aiutano a trasmettere un messaggio fondamentale: se desiderate un cane, adottatelo in canile dove si può fare affidamento anche sulla professionalità di operatori in grado di consigliare la scelta più giusta e adatta alle nostre esigenze e al nostro stile di vita”.

Nonostante si registri una crescente attenzione nei confronti delle tematiche legate agli animali, i canili sono sempre affollati.

“In questi ultimi anni si è registrato un incremento nel numero di animali entrati in canile e gattile”. – ha dichiarato Manuela Michelazzi, Direttore Sanitario del Parco Canile di Milano. “Se analizziamo la loro provenienza, ci si accorge che le responsabilità di quest’aumento non sono legate al fenomeno del randagismo, più frequente nel Centro e nel Sud Italia. Byron.jpgLe cause principali hanno radici nell’evoluzione intrapresa dalla società umana. La popolazione del canile è costituita in maggioranza da animali ceduti da persone che si trovano in difficoltà economiche, sociali, sanitarie; animali sequestrati al proprietario per gravi situazioni di maltrattamento; animali che sono vittime del sempre più dilagante, ma ancora sommerso, fenomeno dell’animal hoarding (ovvero gli accumulatori di animali), una vera e propria patologia. In queste situazioni di malessere sociale, a farne le spese è anche il compagno a quattro zampe che, malgrado tutto ciò che gli succede intorno, continua ad amare e ad aver fiducia nel genere umano, anche quando si trova repentinamente solo, dietro le sbarre di un box di canile”.
“Se state pensando di adottare un cane o un gatto, venite a trovarci, sicuramente c’è un amico che vi sta aspettando, pronto a fare un pezzetto di strada insieme”.- conclude la Dott.ssa Michelazzi. Nella foto Byron, un cane meticcio classe 2013 ospite del canile di Milano in attesa di adozione.

Natale è anche il momento per ricordare che gli animali non sono oggetti che si scartano sotto l’albero, ma soggetti senzienti che devono essere accolti in famiglia con precisi obblighi morali. Avere la possibilità di crescere e di confrontarsi con un animale è una grande opportunità che diamo ai nostri figli, ma che deve essere valutata con responsabilità. Anche la vita media dei nostri amici a quattrozampe, oltre a quella umana, si è allungata e non sono più così rari i casi di convivenza tra persone e animali che arrivano a 20 anni. Un lungo pezzo di strada, nella buona e nella cattiva sorta, che si percorre insieme.

Alimenta l’Amore è una campagna promossa da Coop Lombardia, in collaborazione con il comune di Milano, che consiste in una raccolta permanente di cibo per animali nei punti vendita Coop. Il progetto, inaugurato a Milano nel 2014, è ora attivo in 18 città della Lombardia.

“Il progetto Alimenta l’Amore, promosso da Coop Lombardia, prosegue a gonfie vele arricchendosi di contenuti e della presenza di nuovi amici e importanti iniziative. – ha dichiarato Alfredo De Bellis, Vice Presidente Coop Lombardia – “In tre anni abbiamo distribuito, in collaborazione con i comuni coinvolti, 440 mila pasti agli animali in difficoltà attraverso le associazioni animaliste. Questa operazione si allinea con le posizioni della nostra cooperativa, che negli anni ha sempre cercato di guidare i cittadini verso un consumo etico, critico e consapevole”.
Tavola calendario Alimenta l'Amore

facebookfacebook