Da Eukanuba dieci accorgimenti per il benessere estivo dei nostri amici cani

LIFE STYLE – Siamo finalmente in estate, tempo di sole, caldo e vacanze insieme ai nostri amici pelosi.
EUKANUBA, tra i marchi leader nel settore Pet Food, grazie ai suoi esperti, ha stilato un prezioso decalogo per i cani volto a fornire ai proprietari validi suggerimenti per prendersi cura di loro durante le vacanze.

Bastano infatti alcuni semplici accorgimenti per la loro sicurezza e la loro salute.

1) Non lasciare mai i cani incustoditi in auto
L’abitacolo di un’automobile si riscalda in breve tempo e, d’estate, bastano solo 10 minuti affinché si raggiungano temperature fatali. Nel caso in cui vi fosse un animale chiuso in auto, è utile allertare tempestivamente le forze dell’ordine e un veterinario.
2) Ombra e acqua fresca sempre a disposizione
I cani non “sudano” come facciamo noi e, dunque, bisogna assicurarsi che il nostro amico abbia sempre un luogo ombreggiato e ventilato dove ripararsi, senza dimenticare abbondante acqua fresca per potersi dissetare e far abbassare la temperatura corporea. In caso di ipertermia, meglio conosciuta come colpo di calore (problemi di respirazione e spossatezza), oltre a contattare immediatamente il veterinario, è necessario ridurre la temperatura avendo cura di bagnarlo con acqua fresca (da evitare l’acqua ghiacciata) nell’area di collo, ascelle, interno coscia e cuscinetti plantari.
3) Evitare di portarli fuori nelle ore più calde
Che sia per una passeggiata o per un viaggio, i veterinari sconsigliano vivamente di portare fuori i cani nelle ore più calde proprio per limitare il rischio di ipertermia, evitare che si scottino le zampe sul suolo arroventato e, nel caso di cani anziani, evitare crisi respiratorie. La mattina presto e dopo il tramonto sono i momenti migliori per una bella passeggiata con il nostro cucciolone, durante la quale bisognerà ricordarsi di portare sempre con sé una bottiglietta d’acqua e una ciotola per permettergli di dissetarsi.
4) Alimentazione corretta evitando cambi nella dieta
È opportuno scegliere di nutrire il nostro cane con una dose di alimenti leggermente ridotta rispetto alla solita, senza però cambiare la sua dieta. Non è necessario sostituire il tipo di alimentazione solitamente dispensata al proprio cane che, anzi, potrebbe accusare lo stress e subire un effetto contrario sul suo benessere.
5) Prevenire le scottature utilizzando le creme solari
Ebbene sì, anche i cani possono scottarsi! Per proteggerli basta applicare un po’ di crema solare ad alta protezione nelle zone non pigmentate e prive di pelo, come ad esempio la punta delle orecchie e la punta del naso.
6) Controllare la presenza di parassiti esterni
Con il caldo aumenta la proliferazione di parassiti esterni quali pulci, zecche e acari, dunque bisogna eseguire un’attenta ispezione del mantello. Una buona regola è sempre quella di applicare in via preventiva un antiparassitario adatto alla sua specie e alla taglia (cautelandosi in caso di convivenza con un gatto, poiché alcuni prodotti per cani sono letali per i felini). È fondamentale, inoltre, prevenire le punture dei flebotomi (insetti simili alle zanzare) che possono trasmettere la leishmaniosi. Non esitare a chiedere approfondimenti al tuo veterinario.
7) Controllo dei vaccini
Prima di partire per una vacanza, è opportuno effettuare un vero e proprio check-up dal nostro veterinario di fiducia per controllare lo stato di salute del cane, verificare la correttezza dei richiami vaccinali e dei trattamenti antiparassitari. Per i viaggi esteri è necessario essere in possesso di un passaporto rilasciato dai servizi veterinari dell’azienda sanitaria locale, a tutela propria e del nostro amico a quattro zampe.
8) Fare attenzione agli sbalzi di temperatura
È sempre consigliato, come per noi umani, tenere i nostri migliori amici in ambienti con una temperatura ottimale e non troppo condizionati, prestando particolare attenzione ai possibili sbalzi di temperatura da un luogo all’altro.
9) Pulizia delle ciotole
Con il caldo, bisogna stare attenti più del solito affinché non rimangano residui di cibo all’interno delle ciotole. Gli avanzi di cibo vengono infatti decomposti dai batteri che, sviluppandosi ancora più velocemente a causa delle temperature più elevate, possono dare origine a tossinfezioni alimentari anche gravi.
10) Toelettatura costante
È fondamentale controllare ogni giorno le condizioni del proprio amico a quattro zampe. Nel caso di ferite o zone del mantello sporche di feci o altro materiale organico (come spesso accade nei cani anziani che hanno difficoltà nel muoversi e nell’eseguire la toelettatura), può accadere che le mosche depositino le proprie uova. Dunque è necessario tenere ben pulito il luogo dove è solito stare, nonché effettuare una ispezione costante del mantello.

FacebookFacebook

Comments are closed.

Animal Glamour is produced by the micropublishing division of Hansen Worldwide srl, Milan, Italy.
Published in the USA. All rights reserved. © 2006-2021
Other trademarks and copyrighted materials may belong to their respective owners.