Declawing, la pratica di togliere le unghie ai gatti sta diventando illegale anche negli USA

CRONACA – Negli Stati Uniti il “declawing” potrebbe essere presto messo fuori legge nello stato di New York e, con grande probabilità, potrebbe contagiare anche gli altri stati. Il disegno di legge ha come fine quello di salvaguardare le necessità dei gatti, escludendo una pratica decisamente lesiva della loro natura felina, oltre che estremamente invasiva e dolorosa.

Il declawing è quella pratica che prevede di rimuovere, tramite una procedura chirurgica, le unghie del gatto affinché l’animale non causi danni all’interno delle abitazioni. Secondo molti veterinari, i quali si sono recati in questi giorni presso gli uffici governativi di New York per manifestare il loro supporto alla proposta di legge, l’intervento priverebbe i felini di un elemento fondamentale per il loro tatto. La procedura, secondo ABC News, è già stata vietata in Australia, Regno Unito e in alcune altre nazioni europee, oltre che nella città di Los Angeles e molte altre località della California.

La proposta di legge, su iniziativa della democratica Linda Rosenthal, sta tuttavia ottenendo un ottimo feedback da entrambi gli schieramenti politici ed ha elevate possibilità di essere approvata. La quasi totalità degli interventi chirurgici di declawing, stando ai dati utilizzati per l’approvazione della legge, sono richiesti dai padroni per motivazioni futili, quali la salvaguardia di mobili di pregio e tendaggi.

FacebookFacebook

Comments are closed.

Animal Glamour is produced by the micropublishing division of Hansen Worldwide srl, Milan, Italy.
Published in the USA. All rights reserved. © 2006-2021
Other trademarks and copyrighted materials may belong to their respective owners.