Ora anche Delta Airlines permette ai quattrozampe di viaggiare in cabina con il proprio padrone

VIAGGI – Pronti, partenza, via! Da qualche giorno è possibile portare a bordo degli aerei della compagnia americana Delta Airlines i propri animali. Questa iniziativa, segue quella di alcune altre compagnie che già permettevano a cani di piccola e media taglia ed ai gatti, di viaggiare in cabina assieme ai propri padroni.

Queste misure sono arrivate dopo svariati casi di decesso degli animali dopo viaggi all’interno della stiva del velivolo che, oltre a non essere particolarmente confortevoli, pongono gli animali in uno stato di forte stress psicologico.

Ciascuna compagnia, al giorno d’oggi, ha delle proprie regole specifiche in materia di trasporto degli animali da compagnia.

OLYMPUS DIGITAL CAMERASolitamente gli animali di taglia media o grande, viaggiano nella stiva pressurizzata in gabbie apposite che devono consentire all’animale trasportato di poter assumere una posizione comoda e di essere ben aerato. Alcune compagnie, non imbarcano cani sedati e cani e gatti brachicefali.

Prima di prenotare un volo, quindi, è bene informarsi presso le varie compagnie aeree sulle condizioni di viaggio del nostro animale. Qui di seguito troverete una breve panoramica dello scenario attuale.

La compagnia di bandiera italiana, Alitalia, ammette animali con peso fino a 10 chili, peso della gabbia compreso. Quelli con un peso che sfora la soglia dei 10 chili, dovranno essere affidati al personale di terra durante il check-in per il viaggio in stiva pressurizzata.

Con Lufthansa, cani e gatti possono viaggiare in cabina all’interno dell’apposita gabbia (con dimensioni massime 55 x 40 x 23 centimetri) e il peso dell’animale più trasportino non deve superare gli otto chili. Gli animali più grossi, invece, viaggiano in contenitori in una zona climatizzata della stiva merci, mentre i cani guida possono essere trasportati gratuitamente in cabina, comunicandone la presenza con anticipo.

Diversa è la politica adottata da EasyJet, che non ammette animali, né nel bagaglio a mano né nella stiva. Per quanto riguarda i cani guida o da accompagnamento, è permesso loro di viaggiare solamente su alcuni voli selezionati.

Prima della partenza, oltre ad informarsi riguardo la disponibilità delle compagnie aeree, è doveroso informarsi circa l’accoglienza di animali nel paese che si andrà a visitare. Portare con sé tutti i documenti relativi a vaccini ed informazioni sul nostro pet è obbligatorio nella maggioranza delle destinazioni.
Umberto Mongiardini

FacebookFacebook

Comments are closed.

Animal Glamour is produced by the micropublishing division of Hansen Worldwide srl, Milan, Italy.
Published in the USA. All rights reserved. © 2006-2021
Other trademarks and copyrighted materials may belong to their respective owners.