HANSEN

Scopriamo la storia di Timothy Treadwell, noto come Grizzly Man, a “il Falco e il Gabbiano” di Enrico Ruggeri su Radio 24

17_300dpi

ATTUALITA’/SPETTACOLO – “Promisi agli orsi che se li avessi protetti loro mi avrebbero aiutato ad essere una persona migliore. Gli animali, per me, sono stati un miracolo.”
E’ con queste parole che si racconta Timothy Treadwell, ambientalista e documentarista statunitense che visse molti anni a stretto contatto con i Grizzly. Lui e la sua storia sono i protagonisti della puntata de “Il Falco e il Gabbiano” di Enrico Ruggeri in onda su Radio 24 venerdì 9 ottobre alle 15.30.

Pazzo o eroe. Paladino degli animali o psicolabile. Cosa fosse davvero Timothy Treadwell, all’anagrafe Timothy Dexter e noto come Grizzly Man, è ancora oggi tema di discussione. Nato a New York nel 1957, dopo un passato di droga e alcool e vari tentativi di fare l’attore nelle serie tv, scoprì una passione profonda per gli orsi. Per questo trascorse tredici estati in una riserva naturale in Alaska, a strettissimo contatto con i giganteschi grizzly. Un rapporto con gli orsi non da studioso, ma quasi da pari a pari, nel tentativo ideale di diventare uno di loro. A metà strada tra la voglia di protagonismo e desiderio di proteggerli, idealizzandoli e, forse, dimenticando la loro vera natura selvaggia. Morì sbranato da un grizzly, insieme alla fidanzata, nel 2003. Lo scopriremo con Il Falco e il Gabbiano.

facebookfacebook